Cosa sono i purificatori d’aria e come sceglierli

ll purificatore d’aria, noto anche come depuratore è un dispositivo che permette di purificare l’aria e rimuove le particelle inquinanti presenti in essa. È un apparecchio elettrico dalle dimensioni e forme che possono variare, infatti alcuni modelli sono piccoli e possono essere traportati ovunque senza nessuna difficoltà, altri invece possono avere dimensioni più grandi, al fine di poter svolgere funzioni diverse o per coprire ambienti molto ampi. L’intento finale è quello di migliorare l’aria e ripulirla al 100% da tutte quelle sostanze nocive per la propria salute.

Ecco perché questo congegno è la soluzione perfetta per respirare aria sana e pulita.

Al giorno d’oggi sul mercato si possono trovare tantissimi modelli, ma prima di poter scegliere quello che fa per voi è importante valutare alcuni fattori, come il volume di aria da purificare, l’ambiente domestico dove andrà posizionato, le funzioni smart e molto altro.

Oggi, in questo articolo, andremo ad analizzare attentamente tutte le caratteristiche da prendere in considerazione prima di procedere all’acquisto.

Purificatore d’aria: come sceglierlo

In commercio esistono tantissime tipologie, come il purificatore d’aria ad ozono, per mezzo del quale i microrganismi presenti nell’ambiente e sulle superfici vengono eliminati grazie al rilascio di una grande quantità di questo gas.
Esiste anche il purificatore con ionizzatore, ovvero un modello che al suo interno prevede la presenza di uno ionizzatore, in grado di rimuovere le micro particelle che sono presenti nell’aria, ma anche la maggior parte delle sostanze e degli odori.

Infine, c’è il purificatore d’aria dotato di un filtro HEPA, che dimostra un’efficacia del 99,97% sull’eliminazione dell’inquinamento.

Normalmente questi modelli sono dotati di una lampada LED che è in grado di tenere pulito il filtro.

Dopo aver visto quali sono le tipologie tra cui scegliere andiamo a vedere insieme tutti gli altri elementi da prendere in considerazione.

Filtro

I purificatori d’aria sono dotati di filtri che bloccano le micro particelle inquinanti. In commercio ce ne sono vari, come il filtro HEPA, creato in fibra di vetro, le particelle vengono intrappolate e non vengono rilasciate nell’aria, il filtro antipolvere o ai carboni attivi, molto efficace nel catturare polveri, ma anche il polline, i batteri e tutte le altre sostanze pericolose che si possono respirare durante il giorno. Infine sono disponibili anche apparecchi elettrici che includono lo ionizzatore.

Efficienza energetica

Verificare il consumo energetico del modello che si andrà a scegliere è importante per non ricevere brutte sorprese nel momento in cui arriva la bolletta dell’energia elettrica. Normalmente il consumo è piuttosto moderato, in modo particolare nei modelli che utilizzano un sistema a filtri con un consumo che si aggira intorno ai 30/40 W, mentre in presenza di uno ionizzatore la potenza sale rapidamente, ma comunque sia l’assorbimento non oltrepassa mai i 100 W.

Portata d’aria

Un altro fattore importante è la dimensione delle stanze che devono essere purificate, ed è proprio questo che stabilisce se il modello prescelto possa andare bene alle proprie esigenze.

Esistono purificatori portatili da poter usare sulla scrivania e sono in grado di coprire ambienti piccoli, oppure modelli che arrivano a purificare ambienti di oltre 100 mq.

Livello di rumorosità

Il purificatore d’aria è un apparecchio che resta attivo diverse ore al giorno, proprio per questo non bisogna tralasciare la rumorosità, in modo particolare se lo si vuole utilizzare durante le ore notturne.

In base alla tecnologia utilizzata, si può percepire un rumore compreso tra i 25 ed i 70 dB. Per tale motivo, è importante vedere se è presente la modalità notturna che permette di ridurre il ronzio durante il sonno.

CADR

Continuando con i diversi elementi da prendere in considerazione, si può trovare il CADR, ovvero il tasso di emissione di aria pulita. È un valore che segnala fondamentalmente il volume di aria sprovvista di particelle pericolose diffusa da un purificatore in un lasso di tempo ben preciso. Di solito i CADR sono segnati in m³/h in conformità del sistema europeo.

Funzioni

Sono tantissime le funzioni di cui può essere dotato un purificatore d’aria. Può offrire diversi livelli di filtrazione e si possono modificare le prestazioni del congegno secondo le proprie esigenze così da evitare sprechi e inutili costi di energia, come ad esempio quando si deve purificare uno spazio di dimensioni inferiori rispetto alla potenza massima del purificatore.

Ma oltre questo un purificatore d’aria è dotato di moltissime altre funzioni, come il timer che permette non solo di impostare il tempo che resterà in funzione il purificatore d’aria ma anche di programmare l’accensione e lo spegnimento automatico. Così facendo, è possibile fare rientro a casa e trovare l’aria interamente purificata.

Tuttavia, in alcuni modelli si può trovare un misuratore in grado di rilevare la qualità della stessa. Esso è in grado di rivelare il livello del polline, ma anche acari e particelle pericolose mediante led di più colori, come il rosso e il verde.

Oltre a tutto ciò, si può dire che esistono alcuni apparecchi che sono muniti della funzione di deumidificazione, da far avviare quando si vuole ridurre anche l’umidita dell’aria e non solo per purificare.

Infine, esistono modelli che possono essere controllati tramite un’applicazione dal proprio smartphone e tramite connessione Wi-Fi. In questo modo, è possibile pianificare il funzionamento a intervalli ben precisi o, in alternativa, impostare la modalità automatica. In questo caso il purificatore d’ aria partirà autonomamente quando l’aria peggiora.

Grazie alle funzioni smart, il purificatore potrà interagire con gli assistenti vocali e controllarli anche a distanza tramite il comando vocale con Google Assistant o Alexa.

Conclusione

Siamo arrivati alla conclusione di questo articolo! Sicuramente adesso sarete ben consapevoli del modello da acquistare.

Quindi cosa aspettate? Il purificatore d’aria è un apparecchio indispensabile al giorno d’oggi e sicuramente lo vedrete con i vostri occhi una volta acquistato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.